BACK HOMEPAGE ARCHITETTURA PITTURA FILOSOFIA FONDAZIONE

B.1.3.13.3

LUTETIA

progetti per Parigi e per la Francia
di

VITTORIO MAZZUCCONI  
La zone du Canal (3/3)
 
Nancy 1978 - 86
Concorso di Urbanistica
Stanislas-Meurthe  





In alto:      facciata dell'arca sul Canale
In basso:   Prospettiva dell'Arca




L'Arca del Canale

Il progetto propone la costruzione di un auditorio per 3000 persone sul bordo del Canale. Esso sarebbe il vero protagonista della grande composizione urbana,, con un grande impatto non solo per la sua potenza plastica ma per il suo fuori-squadra rispetto all'andamento longi- tudinale del Canale. Lo specchio d'acqua, in cui si rifletterebbe magicamente l'edificio, viene allargato in corrispondenza ad esso in modo da creare una zona di animazione, con negozi, bar all'aperto ecc, come se si fosse nel porticciolo di un villaggio in riva al mare L'auditorio ha la forma di una grande Arca. La vetrata
del suo foyer è disegnata in modo da ricordare la Cattedrale di Nancy. Ancora una volta, come in tutti i progetti di Mazzucconi, (vedi in particolare Les Halles, il Centro Culturale di St-Germain-en-Laye, la nuova Agora di Atene, l'Arca è un archetipo di profondo significato spirituale, legato all'idea di tempio e alla sacra presenza di un protagonista divino o dell'anima di una città, di cui si fa interprete.
E' come se il riferimento a un antico e preesistente tempio, vero e proprio vaso di questa identità, rendesse possibile per un' intima consonanza una nuova mani- festazione di questa presenza.